Per gli studenti che volessero sostenere gli esami di idoneità e di licenza media, sono previsti corsi a 3 livelli (I, II e III Media) sulla base dei Programmi Ministeriali della Scuola Superiore di I grado italiana.

I contenuti formativi sono suddivisi in tre distinte aree didattiche ciascuna seguita da un insegnante specialista, per un’offerta formativa di 7:30 ore settimanali per classe:

  • area letteraria (grammatica, narrativa e storia della letteratura) (2:30 ore)
  • area storico-geografica (2:30 ore)
  • area scientifica (matematica e scienze) (2:30 ore)

L’area letteraria cura l’acquisizione e lo sviluppo delle competenze necessarie alla comunicazione scritta e orale con riferimento alla grammatica di base (analisi morfologica e sintattica).Si propone inoltre l’affinamento delle conoscenze lessicali e strutturali della lingua, attraverso l’analisi dei testi più rappresentativi della letteratura italiana dalle origini (Il Cantico delle Creature, La Divina Commedia, Il Decameron), passando per gli autori classici (U. Foscolo, A. Manzoni, G. Leopardi), fino all’età contemporanea (L. Pirandello, G. Ungaretti, S. Quasimodo, E. Montale, P. Levi, I. Calvino, D. Buzzati).Il Programma prevede infine la lettura analitica del quotidiano nonché la discussione collettiva di alcuni argomenti di attualità, praticando la lingua italiana come chiave di interpretazione della realtà circostante.

L'area storica segue, seppur in modo meno ampio, la stessa linea della scuola pubblica italiana trattando gli argomenti suggeriti dai programmi ministeriali: dalla storia medievale a quella contemporanea. In particolare per quanto riguarda la I media viene svolto un percorso che comprende gli avvenimenti storici dal V al XV secolo ovvero, dalla caduta dell'Impero romano d'occidente fino alla scoperta dell'America. In seconda media invece si arriva fino alla Rivoluzione francese. In III media infine il programma viene svolto fino al crollo del muro di Berlino. In ognuno dei tre anni particolare attenzione e cura vengono dati agli argomenti che trattano la storia italiana, in particolare in III media, il Risorgimento.

L'area geografica comprende: in I media lo studio dell'Italia e dell'Europa in generale sia dal punto di vista territoriale che dal punto di vista politico e umano. In II media lo stesso percorso viene approfondito per quanto riguarda i singoli paesi europei. In III media invece lo studio della geografia viene suddiviso in due parti: la prima comprende gli aspetti umani e sociali del mondo con particolare attenzione al fenomeno della globalizzazione. La seconda parte invece lo studio e la conoscenza dei paesi più rappresentativi di tutti i continenti extraeuropei.

L’area scientifica, prevede l’insegnamento degli elementi fondamentali di geometria e di aritmetica. Al fine di far acquisire agli alunni, al termine di ciascun anno scolastico, le competenze e le conoscenze specifiche, saranno trattati i seguenti argomenti: i segmenti, gli angoli, i poligoni, le operazioni e le frazioni in 1°media; le aree dei principali poligoni, il Teorema di Pitagora e di Euclide, i numeri periodici e le proporzioni in 2°media; i solidi, elementi di algebra fino alle equazioni e la geometria analitica in 3°media.Il programma di scienze, seguendo quello ministeriale, prevede lo studio di vari argomenti suddivisi in 3 principali aree: la materia, la vita e l’ambiente.

I programmi svolti prevedono inoltre altre due materie presenti nella scuola pubblica italiana: la storia dell'arte e l'educazione tecnica. In particolare gli insegnanti si soffermano sugli aspetti teorici delle due materie lasciando ai docenti inglesi qualificati l'aspetto pratico facendo eseguire agli studenti disegni e tavole tecniche.

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite interrogazioni orali e periodici compiti in classe scritti.